PORCEDDHUZZI

P1050515

I porceddhuzzi sono tipici della mia terra ed è il dolce che più mi piace del periodo natalizio. Li adoro, praticamente tutto il resto potrebbe non esistere, infatti non li mangio neanche, però per i porceddhuzzi potrei fare pazzie. A casa mia li ha sempre fatti la mamma e distribuiti tra i parenti, ed anche quest’anno è stato così, e come ogni anno corro per aiutarla nella preparazione. Sembrerebbe un procedimento lungo ed un po faticoso, però noi in una mattinata siamo riuscite a fare un chilo e mezzo di porceddhuzzi. Mi raccomando, una cosa importante è il miele, deve essere di ottima qualità perchè i porceddhuzzi saranno mescolati insieme al miele. Gli agrumi è bene che siano non trattati perchè serviranno le bucce. La ricetta che vi darò sarà per realizzare un chilo di porceddhuzzi.

Ingredienti:

– 700 gr di farina di fiore

– 300 gr di farina di grano

– 150 gr di zucchero

– 1 bustina di lievito per dolci

– 2 tazzine da caffè di olio evo

– 1/2 bicchiere di liquore (mia madre usa il martini)

– la buccia di mandarino, limone e arancia

– il succo di circa 5 mandarini e 1 arancia

– 1 kg di miele circa

– decorazioni colorate, pinoli o mandorle a scaglie

– olio per friggere

Procedimento

Per iniziare a fare i porceddhuzzi bisogna tagliare la buccia di qualche mandarino, di un limone e di una arancia, facendo attenzione a non tagliare anche lo strato bianco degli agrumi altrimenti l’olio diventerà amaro.

P1050451

Mettete l’olio in un pentolino insieme alle bucce degli agrumi e fate friggere le bucce, ma non eccessivamente

P1050452

Spegnete il fuoco e fate raffreddare l’olio. Intanto spremete i mandarini e l’arancia.

P1050453

In una ciotola mettete la farina e lo zucchero e iniziate ad impastare versando l’olio raffreddato, le bucce ovviamente non vanno messe nell’impasto.

P1050455

Versate anche il liquore e piano piano anche la spremuta.

P1050456

Fate attenzione con la spremuta, mettetene poca alla volta, in base a quanta ne assorbe la farina. Impastate un po nella ciotola e poi trasferite l’impasto su una spianatoia e continuate a lavorare l’impasto fino a formare un bel panetto liscio.

P1050461

Prendete un pezzo di impasto e fate dei cordoncini e tagliateli con un coltello, non fateli grandi perchè quando li friggerete aumenteranno un po di volume.

P1050462

Potete lasciarli lisci, ma se volete creare delle righe sui porceddhuzzi potete usare i lembi di una forchetta o utilizzare lo strumento per gli gnocchi, rotolando ogni porceddhuzzo sull’attrezzo esercitando una leggera pressione.

P1050463

Mettete i porceddhuzzi su un vassoio

P1050464

Portate l’olio a temperatura ed iniziate a friggere i porceddhuzzi

P1050465

Quando saranno ben dorati toglieteli e metteteli su della carta assorbente

P1050468

Ora è arrivato il momento di unire il miele. In una padella versate un bel po di miele e portatelo a ebollizione

P1050510

P1050511

Mettete una parte di porceddhuzzi nel miele e con un cucchiaio mescolate per far sì che il miele avvolga ogni porceddhuzzo

P1050512

Poi con un mestolo bucato prelevate i porceddhuzzi e metteli nei vari piattini. Le decorazioni mettetele appena togliete i porceddhuzzi dal fuoco così si attaccano meglio.

Questa è stata la nostra produzione di poceddhuzzi

P1050518

P1050516

I commenti sono chiusi.