STINCO DI MAIALE AL FORNO

P1050703

Che bontà lo stinco al forno! Lo avete mai assaggiato o cucinato? Se pensate sia complicato o che ci voglia troppo tempo, temo di dovervi deludere. E’ più facile di quanto pensiate preparare questa prelibatezza in casa e di sicuro preparandola per un pranzo o una cena con amici o parenti, portando in tavola un secono così lascerete tutti a bocca aperta. La sua carne non avrà bisogno di coltello per essere tagliata, è morbida come il burro e tutte le spezie e il sughetto che si creerà nella teglia renderà ancora più succulento questo piatto. La prima volta che provai a fare lo stinco al forno, non avevo idea da dove iniziare e così chiesi al macellaio. Per renderlo più tenero mi disse di bollirlo precedentemente e poi cuocerlo al forno. Tornata a casa ho seguito i suoi suggerimenti, ma il fatto di cuocerlo due volte non mi piaceva, così la volta successiva l’ho messo direttamente in forno senza bollirlo precedentemente. Indovinate? Era ottimo e tenerissimo, inutile dirvi che non l’ho mai più bollito prima di metterlo in forno  😛 Servitelo con un contorno di patate al forno e vedrete che i vostri commensali si leccheranno le dita!

Ingredienti:

– 1 stinco (io ne ho usati due perchè eravamo in quattro)

– aromi vari (rosmarino, ginepro, chiodi di garofano, timo, ecc…)

– mezzo bicchiere di vino bianco

– dado

– sale

– una noce di burro

procedimento

Sciacquate il vostro stinco sotto l’acqua corrente e mettetelo nella teglia

P1050686

Aggiungete gli aromi , il vino (io ho aggiunto anche un insieme di spezie sminuzzate insieme al sale, quelle che si usano per insaporire i polli allo spiedo, che mi aveva gentilmente regalato il macellaio)

P1050687

Sulla superficie dello stinco mettete qualche pezzettino di burro e il dado sul fondo, se avete quello granulare è meglio, ma se anche voi, come me avete usato un insaporitore per arrosti, state attente a non renderlo troppo salato.

P1050689

Coprite la teglia con dell’alluminio e mettetela in forno a 180° per circa 1 ora, dopodicchè togliete l’alluminio e girate lo stinco e continuate la cottura senza alluminio per circa altri 30 minuti in modo che la superficie si dori. Se necessario rigirate lo stinco.

P1050704

Quando la cottura sarà terminata servite il vosto stinco tagliato e irrorato con il liquido che si sarà formato in cottura.

P1050705

 

Precedente TORTINO DI ZUCCHINA E PATATA Successivo SALAME DI CIOCCOLATO